Come arredare la casa con oggetti d’antiquariato

Arredare la casa seguendo uno stile particolare è una cosa impegnativa, ma se poi la si vuole arredare con delle antichità, ovvero con mobili d’epoca, il discorso diventa ancora più complesso. Ci sono tantissimi mobili e accessori d’epoca che possono conferire un aspetto davvero interessante alla nostra casa, ma bisogna saperli selezionare e combinare tra loro senza fare del nostro salotto un mercatino delle pulci. Vediamo allora come si può cominciare se vogliamo trasformare la nostra casa con dei mobili d’antiquario.

Scegliere lo stile e l’epoca

Quello che molti ignorano è che di mobili di antiquariato ce ne sono di di verse epoche. Un mobile antico non è solo un mobile antico, o meglio, lo è, ma è molto di più. Si tratta di un mobile che ha un suo particolare stile e un’epoca di appartenenza, quindi si deve decidere che ambiente vogliamo creare in casa nostra, se un percorso nel tempo, quindi unendo complementi d’arredo anche di epoche diverse, ma seguendo comunque un filo logico, come una passeggiata nella storia, o se invece vogliamo creare uno spazio uniforme e coerente, quindi scegliendo solo complementi d’arredo appartenenti a uno stesso stile o a una stessa epoca.

Come riconoscere i mobili originali dalle copie

dettaglio antichitàE qui spesso e volentieri c’è bisogno dell’occhio di un esperto. A meno che non siate dei veri appassionati di mobili d’antiquariato, riconoscere un originale da una copia, sovente, è difficile, soprattutto quando si acquista in un mercatino delle pulci. Il consiglio, se volete mobili originali e di qualità, è di acquistare presso un antiquario, un rivenditore esperto che potrà anche darvi dei preziosi consigli sullo stile. I mobili nei negozi di antiquariato possiedono anche delle certificazioni d’originalità. Ovviamente il prezzo non è di certo popolare.

Se invece avete piacere di comprare un mobile presso un mercatino dell’usato, bene, il risparmio è sicuro, spesso ci sono tante occasioni interessanti, ma tenete gli occhi aperti e controllate bene il mobile sia per verificarne l’integrità, sia per verificarne, appunto, l’originalità.

Cosa fare quando si acquista un mobile di antiquariato prima di metterlo in casa

Se si acquista il mobile presso un negozio di antiquariato, generalmente non ci sono problemi, si tratta per lo più di mobili, come abbiamo detto, controllati e certificati. Il problema sorge quando si tratta di un acquisto fatto in un mercatino dove il problema sono i tarli. Si deve quindi ispezionare attentamente il mobile e, nel caso, si deve correre subito ai ripari facendo trattare il mobile prima di portarlo a casa.