Sedie per ufficio: come scegliere quella giusta, anche per casa

Parli di sedie da ufficio, e ti si apre un mondo! Scegliere una sedia da ufficio non è un’impresa semplice, anche se si tratta “solo”di una sedia. Basta fare qualche piccola e veloce ricerca su internet e ci si accorge di quante tipologie ne esistano. Vediamo quali sono le caratteristiche principali da considerare se si vogliono valutare delle sedie per ufficio, che però possono esesre tranquillamente acquistate anche per la casa.

Sedie da ufficio per lavorare al meglio

Sono tante le ore che si passano davanti ad una scrivania, e per lavorare al meglio bisogna scegliere delle sedie ergonomiche, con seduta regolabile in altezza, schienale e braccioli adattabili alle singole esigenze. Ognuno di noi infatti ha una postura diversa a seconda della propria statura, della stazza, della lunghezza delle gambe, quindi una sedia che si adatta meglio ad una persona non è detto che sia ottimale per un’altra. Inoltre va tenuto conto anche della scrivania che dev’essere complementare alla sedia.

A cosa stare attenti nello scegliere una sedia da ufficio

sedie ergonomicheSembra un controsenso, ma una sedia da ufficio non dev’essere comoda al primo utilizzo. Riflettiamo su quale dev’essere il fine di una sedia: non sforzare la naturale postura, quindi farci stare comodi nel lungo periodo. Una sedia comoda da subito non ci farà bene dopo tante ore di utilizzo. Non a caso le migliori sedie ergonomiche da ufficio hanno il poggia ginocchia, che non è certo il massimo del relax appena provato.

Ma con un utilizzo che si protrae nel tempo ci accorgeremo che quel poggia ginocchia sarà la salvezza della nostra schiena, che così non è portata ad assumere posizioni innaturali che vanno a rovinare la postura. Avete mai notato come molte persone che lavorano ore ed ore sedute davanti ad una scrivania, tendono ad ingobbirsi e a portarsi questo difetto anche quando sono in posizione eretta? Un’altro fattore a cui stare attenti nella scelta di una sedia da ufficio è che sia inclinabile in avanti verso il basso. Questa funzione ha come obiettivo quello di allargare l’angolo tra bacino e schiena, evitando appunto quella tendenza ad ingobbirsi durante il lavoro alla scrivania.

Conclusioni

La scelta di una sedia da scrivania non è per niente facile come ci si può immaginare. Certo, se si cerca una normale sedia da studio spesso si vanno a a guardare quelle più economiche, magari con le regolazioni di base, ma se si cerca una sedia professionale che sia nostra compagna per tante e tante ore, allora bisogna essere più accorti. Il rovescio della medaglia è però il prezzo. Una sedia, specie se ergonomica, costa molto, anche se, come si dice, per la salute non si deve badare a spese.

Per fortuna ci sono delle formule di noleggio operativo che ci possono venire incontro quando si deve arredare un ufficio, dalle sedie alle scrivanie e a tutto quello che serve per renderlo subito operativo.